Alessandra Scoccimarro

Alessandra Mi
Mi chiamo Alessandra e vivo a Rosate, ho 38 anni e sono affetta da Endometriosi Infiltrante IV stadio severo. Da che ho memoria l’endometriosi mi ha sempre accompagnata con i suoi dolori pelvici lancinanti le nevralgie da capogiro e tutto ciò che comporta questa patologia.
Nonostante questo dolore fosse ben visibile sul mio volto e sul mio corpo la prima e unica diagnosi di Endometriosi mi è stata fatta all’età di 35 anni.
Nonostante il sollievo di sapere finalmente che: no non ero io che avevo la soglia del dolore bassa e non ero io che ero esagerata, da lì è comunque iniziato un percorso difficile che mi ha portato oggi al prericovero per il terzo intervento in quattro anni.
Nonostante sia dura accettare l’infertilità che spesso questa patologia comporta e il dolore che diventa un amaro compagno di vita, oggi qui in ospedale più che mai voglio urlare quanto questa patologia sia invalidante, quanto ancora bisogna parlarne per fare in modo che nessuna di noi si debba sentire sola, incompresa e abbandonata.
Nonostante la paura e il magone che caratterizzano ogni mio pre-intervento spero che questa foto possa far capire quanto coraggio ci vuole a convivere con l’endometriosi e quanto lavoro c’è ancora da fare per far conoscere questa patologia in tutti i suoi aspetti e soprattutto per avere una diagnosi precoce!
Sono onorata di essere una tutor e di far parte di questo meraviglioso attivismo che sta aiutando tantissime donne.
Crediamoci sempre perché “La voce di una è la voce di tutte”.
 
Un grosso in bocca al lupo a me e un ringraziamento particolare a tutti quegli specialisti che ci seguono con dedizione, sensibilità e profonda conoscenza della patologia, quando finalmente ci si mette nelle vostre mani la nostra vita cambia.

 

 

LA VOCE DI UNA È LA VOCE DI TUTTE

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *