TESTIMONANZE

Barbara Zandarin

Buongiorno a tutte guerriere! Volevo raccontarvi la mia storia…
All’età di 11 anni diventai donna, rivedo ancora la felicità di mia zia e di mio nonno, mentre io ero spaventata, non sapevo ancora cos’era e cosa significasse, ma bastò un anno per capire quale calvario dovevo affrontare… a 12 anni iniziai ad avere i primi veri dolori da ciclo, dove ero costretta a rimanere a casa da scuola, o se ero a scuola le professoresse dovevano chiamare a casa perché qualcuno mi venisse a prendere… il primo giorno era un incubo dolori che ti perforavano la pancia, le gambe che si muovevano da sole, sudavo freddo e vomitavo per l’intera giornata, mia mamma mi portò dal miglior ginecologo della zona e la sua risposta fu “signora sono i suoi dolori mestruali, sua figlia non ha niente, dovrà solo imparare a conviverci”, questa risposta me la portai avanti per 3/4 anni; fino a quando non decisi con mia madre di farmi altre visite ma tutti dicevano che non avevo nulla e che la soluzione sarebbe stata la pillola, presi la pillola per 4 anni e i dolori diventarono sopportabili, stavo meglio.

Una volta smessa la pillola però tutto tornò come prima, anzi di volta in volta le cose peggioravano, fino a quando a Novembre del 2020 arrivò un Angelo nel mio negozio che vedendo che stavo male mi chiese cosa avevo io le dissi che ogni mese era la stessa storia, e lei mi disse non è che hai l’Endometriosi???

Io non sapevo cosa fosse mi documentai e andai a fare la mia prima visita da una specialista, la quale appena puntò l’ ecografo mi disse hai l’Endometriosi, mi misi a piangere dalla felicità di aver finalmente scoperto cosa c’era dentro di me, 15 lunghissimi anni per sentirmi dire finalmente cosa avevo! Mi disse che dovevo essere operata, il 30 Marzo 2021 venni operata, ma le cose non sono andate cosi bene come si pensava, ora ho cambiato specialista, e mi ritrovo ad avere Endometriosi, Adenomiosi e Fibromialgia, il dottore mi ha detto che una è la conseguenza dell’ altra, perché ho scoperto dopo troppo tempo che questo “mostro” faceva parte di me.

LA VOCE DI UNA È LA VOCE DI TUTTE

CIAO